News / Il senso del Natale nelle lettere degli emigrati

Il senso del Natale nelle lettere degli emigrati

Il Natale è per tutti la festa della famiglia: un momento di gioia, felicità, incontro e solidarietà,  ma per l’emigrato, tutto ciò, ha un retrogusto amaro dovuto, soprattutto, alla lontananza dai propri cari rimasti in Patria.

La loro mancanza e il vivo desiderio di trascorrere le feste insieme si legge nelle lettere natalizie, definite “carte povere” che l’archivio Paolo Cresci custodisce, ricche di raffigurazioni colorate e di frasi di augurio in ogni lingua del mondo.

(in allegato l'intero testo dell'articolo scritto da Giada Coppo)


Commenti